SIBERIAN HUSKY
SIBERIAN HUSKY
SIBERIAN HUSKY
SIBERIAN HUSKY
Siberian Husky!
Lunedì 25-9-2017
Ci sono 3 utenti online
Ore 06:27
Azienda apistica -miele - Link esterno

Leishmaniosi: informati! - Link esterno

Siberian Husky Rescue - Link esterno


Debora Segna istruttore cinofilo - Link esterno


Canadian Inuit Dogs - Link esterno


Best browser
Mozilla Firefox 2+
Testato su
MSIE 6+ - Google Chrome 3 -
Opera 7 - Konqueror 3

Best Res. 1024 X 768

Testi, foto, layout e programmazione
by Maurizio Guiducci
Questa opera è pubblicata sotto una
Licenza creative commons - Link esterno
Licenza Creative Commons

Note sulla licenza & credits


Realizzato con open software
MySql Data Base - Link esterno    PHP linguaggio Open Source - Link esterno


Validato consorzio W3C
Valid HTML 4.01 Transitional - Link esterno  w3c css


Punto Informatico, l'evoluzione della rete - Link esterno


Note sulla privacy


Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è pertanto un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001
 

ULTIMA MODIFICA PAGINA: 03-2-14

Frequent Asked Questions

Cerca tra le FAQ, puoi usare anche una parola chiave:


...oppure fai tu una domanda >>

Sono stati trovati 287 risultati, suddivisi in 58 pagine.

Questa è la pagina 30


<< precedente    successiva >>

Domanda di Patrizia di Cagliari:
Salve, vorrei raccontare il mio tentativo di far accoppiare la mia bellissima Asia, un siberian Husky dal pelo marroncino chiaro, con Shon, un bellissimo esemplare dal pelo grigio/nero.
Ho portato Asia a casa di Shon il giorno dopo la comparsa delle prime perdite di sangue. Lui l'ha subito "aggredita", nel senso che il suo approccio è stato un pò troppo irruento e lei, giustamente, si è spaventata tantissimo. Poi Shon, richiamato dal padrone, si è calmato molto e il suo approccio è diventato decisamente più gentile. Ma lei niente, addirittura lo attaccava, cercava di morderlo! Vorrei precisare che Asia è sempre stata una cagnetta dolcissima, non l'ho mai vista così nervosa e non ha mai ringhiato. Poi ho saputo che comunque dopo che io sono andata via è l'ho lasciata da sola nel giardino dei proprietari di Shon si è calmata molto (forse attaccava il povero Shon perchè si sentiva spalleggiata dalla mia presenza?!). Ho lasciato Asia a casa del maschio per due giorni e una notte, ma lei ha sempre rifiutato l'accoppiamento. Allora ho cercato sui libri e ho capito il grosso errore che avevo fatto, l'accoppiamento non avviene prima del 10° giorno dalla comparsa delle perdite! Allora io ho portato a casa Asia e ho deciso di riportarla tra una settimana, durante il periodo fertile. Vorrei sapere se il fatto di aver tentato l'approccio durante i primi giorni dell'estro può aver definitivamente compromesso la possibilità di far accoppiare quei due malandrini! E poi se c'è qualcos'altro che dovrei sapere su come devo comportarmi, sopratutto per non far innervosire i due cani, ve ne sarei veramente molto grata!
Vi ringrazio anticipatamente!

Risposta:
Infatti non si accoppiano durante i primi giorni, manifestano il diniego sedendosi e ringhiando. Poi quando sono pronte accettano il maschio. Riportala quindi dallo stallone perchè non è successo nulla di anormale o di traumatico. Metteteli insieme e cercate di lasciarli tranquilli, così che si conoscano e possano accettarsi a vicenda.


Domanda di Laura di Torino:
Ciao a tutti!I cuccioli di Siberian Husky di due mesi e mezzo possono essere già lavati??
Quante volte bisogna lavare un Siberian Husky??
Quando accade il periodo della muta e come bisogna comportarsi al riguardo??
Grazie per la disponibilità

Risposta:
E perchè mai? Poverini, la cosa potrebbe essere traumatica oltre che causa di raffreddamento. Se lavi il tuo cane, dalla prima muta, durante il periodo della muta stessa, quindi due volte l'anno, va benissimo. Magari per aiutare a buttar giù il pelo morto, fai un bel bagno caldo e spazzola.


Domanda di Graziella di Caluso:
Salve,
approfitto nuovamente della vostra gentile disponibilità per porvi una domanda. Io possiedo un SH di 2 anni e mezzo e fino ad ora non è mai stato da solo per molto tempo in quanto abitava con me mia madre. Adesso la situazione è cambiata e sarò obbligata a lasciarlo a casa, o meglio lo lascerei nel giardino con la possibilità di entrare in una zona riparata, durante il giorno quando vado a lavorare (quindi per circa 10 ore). So che come razza non ama la solitudine, secondo voi si abituerà? cosa posso fare per rendergli meno pesante questo cambiamento? (non ditemi di darlo via perchè non ne ho nessuna intenzione). Grazie in anticipo, Graziella

Risposta:
Ciao Graziella, assolutamente non ti diciamo di darlo via. Certamente sarà abbastanza pesante per lui che ha sempre avuto il suo "piccolo branco" nella vostra famiglia. Ciò che potrà accadere è che cercherà di rimanere in contatto col branco ululando, oppure si "vendicherà" mangiucchiando il rosicchiabile. Prova, può darsi che semplicemengte si rassegni. In ogni caso per mantenerlo a suo agio la cosa migliore sarebbe procurare un compagno, di nuovo un piccolo branco, che gli faccia compagnia durante le ore di solitudine. Puoi adottare un altro cane o, se preferisci, un altro animaletto (avendo cura ed attenzione poiché il Siberian è gran cacciatore). Fallo presto così da poter dare tempo al tuo cane di legarsi al suo nuovo amico.
Un saluto


Domanda di Graziella di Caluso:
Ciao, complimenti per il sito
io ho un SH di 2 anni e mezzo al quale ho insegnato diverse cose ma è già la seconda volta che in montagna parte alla rincorsa di qualche cosa (la prima volta era un capra la seconda non lo so con certezza) e non c'è verso che obbedisca al richiamo. Entrambe le volte dopo circa 10/15 minuti di terrore e di richiami è ricomparso. Secondo voi c'è il rischio che non tonri piu', e meglio che lo tenga legato? Ciao e grazie

Risposta:
Purtroppo se c'è una cosa quasi impossibile da eliminare nel carattere di un Siberian è l'istinto di caccia. L'unica è l'anticiparlo nelle sue intenzioni (ma bisogna diventare veramente molto bravi!). Tornare, se fosse per loro, tornerebbero sempre. Il problema è che spesso però sono altri accidenti ad impedire al cane il suo ritorno. Alle brutte tienilo legato. Puoi avere anche così un buon rapporto con lui. Slegalo solo nelle aree dove la situazione è facilmente sotto controllo.


Domanda di Noel di Roma:
Salve,
Sono Noel un Husky-fezza di 2 anni, incrocio motlo ber riuscito fra un pastore belga ed un siberian husky.
Ho tante energie da spendere e spesso il mio padrone mi porta a correre per sentieri sterrati, con lui mi diverto tantissimo perchè mi lascia annusare tutte le cose puzzolenti che mi capitano sotto naso. Nonostante il lavoro olfattivo e la corsa non mi stanco mai e mi riprendo subito perchè sono un vero demonio. Non essendo mai stata educata a portare la slitta, nè a trainare la bicicletta, volevo sapere se esiste qualche attivita' sportiva nella quale possa impegnare anche il mio padrone. In particolare qui in Italia.
Grazie per la disponibilità,
Noel

Risposta:
Certo che esistono altri tipi di attività, comportano però tutti una buona dose di allenamento iniziale. La cosa più facile è quella di correre con cordino fra imbrago del padrone ed imbrago del cane. Siamo convinti anzi che si tratti del naturale inizio dell'educazione al traino. Poi da qui si può certamente provare a passare alla bicicletta, ma prima vanno assimilati bene i concetti di partenza, stop e curva destra o sinistra. Buon divertimento.


<< precedente    successiva >>

 

 

 

 

Segnalaci!  segnala questo sito ad un amico

  | Home | Chi siamo | Cani | Team | Un ricordo | Foto | La razza | Sport | Libri | Download |
| Video | Articoli | Approfondimenti | Forum | FAQ | Cartoline | Letteratura | | Rescue | Meteo |
| Link | NewsLetter | RSS-XML | E-Mail |