Zanna Bianca

di Jack London
Zanna Bianca incontra i suoi cuccioli; da "Zanna Bianca"

Zanna Bianca

...Zanna Bianca guardò con occhio meravigliato. Collie ringhiò un avvertimento contro di lui, ed egli si tenne prudentemente a distanza. Il padrone, con la punta del piede, spinse uno dei cuccioli verso di lui. I peli gli si drizzarono pieno di sospetto, ma il padrone lo avvertì che andava tutto bene. Collie, stretta nelle braccia di una delle donne, lo guardava con gelosia e con un ringhio l'avvertiva che non andava tutto bene. Il cucciolo s'agitava davanti a lui

. Puntò le orecchie e l'esaminò con curiosità. Poi i loro nasi si toccarono, ed egli sentì sulla guancia una linguetta calda. La lingua di Zanna Bianca si protese, senza che egli sapesse perché, e leccò la faccia del cucciolo... Poi la debolezza lo riprese e si distese al suolo... Gli altri cuccioli vennero barcollando verso di lui ed egli permise loro gravemente di arrampicarsi e di cadergli addosso... Ed egli giacque con gli occhi pazienti chiusi a metà, sonnecchiando al sole.