Abbiamo il nostro compagno peloso, l'imbrago nuovo di fabbrica; ed ora? Qualche consiglio utile su di un argomento banale che, la prima volta, banale non è...

Per prima cosa per lavorare col nostro Siberian, anche semplicemente nel dogtrekking, prendiamo imbraghi adatti, quelli per lo sleddog, e non le pettorine che troviamo nel negozio di animali sotto casa. Anzi, le pettorine le sconsigleremmo proprio per il lavoro. Sono inadatte (non abbastanza robuste e, soprattutto, non in grado di far lavorare correttamente il cane). Per la passeggiata esistono varie scuole di pensiero. Ad esperienza personale abbiamo visto che sia le pettorine sia il collare sono validi. Personalmente, preferiamo il collare.

Schema imbragatura da sleddog

Questo disegno schematico rappresenta un'imbragatura da sleddog vista da sopra e schiacciata. Gli spazi ai lati del collo sono per le zampe. La linea di traino va assicurata all'asola.

Mettendoci a cavallo del cane, tenendolo delicatamente fermo tra le nostre gambe, apriamo l'imbrago.

Imbragare un cane da slitta 01

Ricordiamoci sempre di essere molto tranquilli, delicati e lenti. Rassicurando il cane, carezzandolo e cercando di farlo sentire il meno possibile costretto.

Imbraghiamo un cane da slitta 02

Infiliamo quindi delicatamente l'imbrago nel collo dell'animale. E' facile riconoscere lo spazio per il collo; comunque è tondo e generalmente tutto imbottito.

Quindi, una per volta, inseriremo le zampe del cane negli spazi ai lati del collo. Questa è la manovra che le prime volte spesso innervosisce l'animale. Saremo molto pazienti ed attenti.

Imbraghiamo un cane da slitta 03

Giochiamo quindi, e rassicuriamo, l'animale. Sgridiamolo se cerca di mordere e di sfilarsi l'imbrago. Le prime volte teniamolo imbragato per poco tempo, coccolandolo. Se il cane si dovesse mostrare estremamente nervoso, desistiamo. Giochiamo con lui, facciamogli annusare l'imbrago, magari infiliamo solo la testa e poi sfiliamolo e, soprattutto non insistiamo. Riproveremo nei giorni successivi. Un po' di polso, misto a tranquillità. Dovremo essere sempre dei riferimenti rassicuranti.

Oggi vi proponiamo...

  • Ecco la tana del lupo

    Succede che Agata, cagnolina in attesa di cuccioli, inizia a scomparire durante le uscite nel grosso recinto dove i cani vengono fatti sgambare. Tarda, al richiamo per rientrare nei box per il pasto. La si cerca con gli occhi e non si riesce mai a vedere dove sia. Incuriositi si va a cercare dove possa nascondersi. Ed ecco, sotto un albero di nocciolo, un piccolo buco; si guarda meglio e, dopo un breve tunnel, poco più di mezzo metro, si apre un'ampia camera a cupola sostenuta dalle radici dell'albero e dal fondo a conca. Una tana a regola d'arte! E sarà difficile poi convincerla a non tornarci e, una volta nati, a non cercar di portarci i cuccioli.

    Leggi tutto …

 

 Per avere informazioni, fissare un appuntamento e venirci a visitare ecco i contatti:

 

tel. 3396104662

whatsapp contattaci su whatsapp!

@E-MAIL

 

Save
Cookies preferenze utente
Usiamo i cookies per migliorare la vostra esperienza
Accetta tutti
Rifiuta tutti
Read more
Tecnico
Cookie tecnico
Accetta
Rifiuta
Tecnico
Cookie tecnico
Accetta
Rifiuta